.
Annunci online

  danae [ pensieri e parole ]
         

Rassegna Stampa


Essere donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede un tale coraggio, una sfida che non annoia mai"
font>


Fino a quando il colore della pelle non sarà considerato come il colore degli occhi noi continueremo a lottare".
Ernesto Che Guevara














10 maggio 2010

A parte tutto...buon lunedì

 

Basta far finta di nulla..e i giornali smettono di parlarne.

Chi si ricorda più dei vecchi scandali? Quelli nuovi…sembrano già vecchi…perché ugualissimi a quelli

che furono. L’Italia vista dal di fuori e dal di dentro appare come una nazione sulla via del tramonto…senza speranza futura e soprattutto senza nessuna figura che possa degnamente rappresentare le nostre aspettative… a parte il Grande Puffo.

I nostri Ministri non hanno più nulla di “onorevole” a parte un onorevole stipendio che tanto onorevole comunque non deve essere dal momento che cercano in ogni maniera lecita o non di aumentarselo.

A parte tutto…buon lunedì a tutti


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. scandali onorevoli Grande Puffo

permalink | inviato da danae il 10/5/2010 alle 11:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



4 maggio 2008

FESTE NAZIONALI

Ben 930 proposte di legge, 648 a Montecitorio e 282 a Palazzo Madama sono state presentate da deputati e senatori nella prima seduta della XVI legislatura.

 La sedicesima legislatura potrebbe regalare agli italiani - tra le altre leggi promesse nella campagna elettorale - una legge per istituire  una decina di  nuove feste nazionali, da quella per ricordare «le vittime di Nassiryia», a quella per «le vittime dei gulag sovietici» o per «le vittime delle catastrofi naturali». Quotata anche una «festa nazionale della famiglia», varie ricorrenze della storia d'Italia e una giornata «per la vittoria della democrazia europea occidentale».

Beh dato che ci siamo perché non istituire anche  alcune date per feste nazionali altrettanto importanti…..

 

Giorno nascita Silvio Berlusconi

Giorno della nascita di Bossi

27 aprile giorno della caduta di Roma……..

 




permalink | inviato da danae il 4/5/2008 alle 15:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



31 marzo 2008

Straniero a chi??

 Sono figli di immigrati stranieri, nati e vissuti nel nostro Paese, di ogni colore, razza, religione. Nati, cresciuti, impiegati a Roma, a Milano, Bologna, eppure considerati cittadini stranieri.

Sono i ragazzi del G2 quelli nati in Italia da genitori stranieri residenti, quelli della seconda generazione per intenderci. Spesso parlano il nostro dialetto.
 Per lavoro sono a contatto con loro e parlano il dialetto romanesco meglio di me.I ragazzi del G2 vogliono sensibilizzare l'opinione pubblica e soprattutto la classe politica sulle difficoltà di accesso alla cittadinanza italiana.
L’essere considerati stranieri nella loro patria è un'etichetta in cui non si riconoscono e che hanno deciso di contrastare con le loro canzoni.
Tredici brani, tredici giovani artisti e un cd, tremila copie, che col titolo mette subito le cose in in chairo " Straniero a chi?"
 Questo che segue è un brano “rapper” che meglio rappresenta quello che hanno dentro e che mi ha colpito molto anche perchè la loro storia, le loro speranze, le loro difficoltà  fanno  parte del mio lavoro quotidiano.

"Solo prospettive,

non importa chi le scrive,

non importa chi decide,

non importa chi le vive.

Non importa se pensate che io sia un immigrato,

dopo tutto lo è mio padre

tanto sai ci sò abituato,

parlo pure col dialetto.

Sono nato in questo Stato,

anche io ho studiato,

conosco la cultura,

questa lingua ed ho ragione

se vi chiedo dei diritti ma nessuna distinzione."




26 marzo 2008

però a me...me piace

il consumo di carne - in particolare di carne rossa dicono i media- è un lusso in termini di risorse impiegate per la nutrizione: un ettaro coltivato a cereali produce cinque volte più proteine di un ettaro destinato alla produzione di carne; un ettaro coltivato a spinaci 26 volte di più.

Per non parlare poi dell’emissione dei gas.. infatti se diversi anni fa nell'allevamento tradizionale gli escrementi animali venivano riutilizzati come fertilizzanti, oggi negli allevamenti intensivi, le deiezioni, prodotte in milioni e milioni di tonnellate non possono più essere impiegate "come concime (in sostanza sono molto più numerose le quantità di concime delle terre da concimare) ed essendo molto ricche di fosforo e di azoto costituiscono un vero problema per l’emissione di gas nell’atmosfera.." Gli allevamenti intensivi sono una delle più serie minacce alla qualità dell'aria, del suolo e delle acque. , compreso il depauperamento e l'inquinamento delle falde acquifere, le emissioni di gas serra, lo spreco di combustibile fossile.

Senza poi contare che per assicurare "un alimento a basso costo e alla portata di tutti” hanno fatto mangiare a quelle povere bestie le più schifose porcherie e, quindi, fatto correre dei rischi alla popolazione …ricordiamo la mucca pazza..i polli alla diossina .. i maiali agli ormoni e ora anche mozzarelle di bufala alla diossina.

Stanno quindi partendo della campagne stampa per sensibilizzare l’opinione pubblica al fine di cercare di modificare lo stile alimentare evitando gli eccessi di un consumo di carne.
Oltretutto, come sappiamo oramaii tutti, tagliare gli eccessi nel consumo di carne giova alla salute: la dieta mediterranea, che continua a guadagnare punti nella considerazione internazionale, è basata proprio sull'uso morigerato della carne che viene utilizzata come ingrediente all'interno di un menu in cui la verdura e la frutta giocano un ruolo centrale.

Quindi mangiare meno carne fa bene alla salute, al nostro portafoglio e all’ambiente….


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salute effetto serra dieta mediterranea carne

permalink | inviato da danae il 26/3/2008 alle 15:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa



21 marzo 2008

auguri

Un augurio per tutti
di speranza,
 amore,
gioia,
pace
 e...
di immensa luce per illuminare il cammino..
..




permalink | inviato da danae il 21/3/2008 alle 15:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa



17 febbraio 2008

Si corre???

Alle elezioni Casini corre da solo…

Veltroni corre da solo..

Berlusconi corre con Bossi e Fini

Mastella corre da solo ma non in solitudine…..

Storace corre da solo e in solitudine (almeno spero)

non pensavo che i nostri onorevoli fossero degli …atleti…

La corsa onorevole è iniziata senza esclusioni di colpi…………il cerchio delle pseudo alleanze si stringe e chi è in vendita si lasca comprare… quando vedo i loro volti in televisione…in alcuni vedo dei visi con …le zanne di fuori (giuro ..proprio così)  pronti ad azzannarsi e vomitare accuse…la cosa non mi piace neanche un po’ ..

e per il momento io corro…..con Leo.





permalink | inviato da danae il 17/2/2008 alle 23:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa



3 febbraio 2008

2 febbraio La candelora e il Giorno della Marmotta

La candelora, per la sua collocazione all'inizio del mese di febbraio, quando le giornate iniziano visibilmente ad allungarsi, è stata oggetto di detti e proverbi popolari di carattere metereologici, quale ad esempio:

"Quando vien la Candelora
de l'inverno semo fora;              
ma se piove o tira il vento
de l'inverno semo dentro."

Questo sta a indicare che se il giorno della candelora si avrà bel tempo, la primavera sta già arrivando. Al contrario, se alla candelora fa brutto, si dovranno aspettare ancora diverse settimane perchè l'inverno finisca e giunga la primavera.  Ma, comunque il proverbio varia da regione a regione e alcuni dicono l’esatto contrario.
È quindi un momento di passaggio, tra l'inverno/buio/morte e la primavera/luce/risveglio.
Per gli americani è invece la marmotta a decretare l'arrivo o meno della primavera.
Il 2 febbraio viene chiamato il "giorno della marmotta" e, in particolare, un paese chiamato Punxsutawney a nord di Pittsburgh in Pennsylvania, ospita il Groundhog Day (giorno della marmotta). .in pratica si tira fuori una marmotta dalla tana, se questa vede la propria ombra perché c’è il sole e si spaventa, torna dentro a dormire e l'inverno ancora non è finito.
Se invece non vede l'ombra e non si spaventa, rimane fuori e tanti saluti all'inverno….e poi il 2 febbraio..giorno della candelora e della marmotta è anche il mio compleanno…………………




permalink | inviato da danae il 3/2/2008 alle 10:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa



22 gennaio 2008

Vademecum dell'Emigrante.....corsi e ricorsi...

Oggi, in ufficio mentre cercavo  inutilmente di mettere in ordine i cassetti della scrivania ho trovato dimenticato da chissà quando un opuscolo, una nuova edizione del “vademecum dell’Emigrante – in paesi di lingua tedesca “ prezzo centesimi 25 – gratis agli emigranti della Valle Brembana, fatto a Bergamo nel 1911 e riproposto nel 2003 dal Ministero per gli Italiani nel Mondo.Ne trascrivo qualche stralcio perché mi ha colpito molto e anche ..si ..commossa… e mi ha portata in un mondo lontano, un po’ struggente, un mondo fatto di sofferenza, di speranze, illusione, di valige di cartone….

 Volete Emigrare?

Prima di decidervi pensateci bene e non vi fate delle illusioni.
Colui che trova del lavoro nel suo paese, non vada all'estero: meglio due in casa propria che quattro in casa d'altri.
Non decidetevi alla partenza, se non avete la sicurezza di trovar lavoro; se non avete qualche conoscenza della lingua del paese ove andrete; se non avete compiuto quattordici anni almeno.
Ma soprattutto: Non decidetevi a partire se non siete sicuri di avere, oltre i danari del viaggio, qualche altro soldo di scorta, per non trovarvi a chiedere la elemosina”.

 Accanto agli utili consigli per il viaggio (che, nel 1911, era certamente un'impresa da pionieri), su come confezionare i bagagli e circa il comportamento da assumere alla dogana, ecco una raccomandazione: .
Non lasciate la patria vostra senza benedirla. Se anche è povera e se perciò dovete cercare pane e lavoro in paese straniero, lontano dal vostro villaggio e dai vostri cari, amatela egualmente, fortemente. Chi rinnega la mamma sua soltanto perché è povera e non ha pane da dargli? Amatela la vostra patria, che custodisce le ceneri dei vostri vecchi e dei vostri cari, per le sue glorie, per le sue miserie, per il suo avvenire che sarà grande e luminoso ancora.

Non dimenticate mai che siete in paese straniero e che dovete rispettarne non solo le leggi, ma anche gli usi e le abitudini, astenendovi dal prendere parte alle lotte locali o alle dimostrazioni politiche. Siate ospiti e non cittadini. Con gli operai stranieri siate fratelli più che compagni; e partecipando a scioperi, necessari quando non si può diversamente farsi dar ragione, siate gregari fedeli, non mai istigatori o promotori. Fate economia, ma con giudizio, così da non lesinar troppo nel nutrimento, come da non consumar denaro nei vizii e nel giuoco. Siate soprattutto puliti nel corpo e nel vestito: una mano callosa e ruvida fa onore;.

Ricordatevi sempre che le parole insultanti che rivolgono gli stranieri a voi, perché italiani, sono frutto d'invidia! Sappiate che il lavoro italiano, come ha creata la ricchezza dell'america meridionale, ha compiute le più grandi, le più meravigliose costruzioni d'Europa. E' con vero orgoglio che dovete e potete dire ovunque: sono italiano! Perché non è il denaro soltanto che fa grandi le nazioni ed i popoli, ma anche l'ingegno, la virtù e il lavoro




permalink | inviato da danae il 22/1/2008 alle 23:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa



3 gennaio 2008

le corrispondenze amorose ...di una volta

 

Fin quasi all’avvento del Fascismo, i quotidiani uscivano in quattro facciate, l’ultima delle quali, detta volgarmente “Quarta Pagina”, serviva per scopi commerciali: vendite ed acquisti di auto, prodotti vari industriali, ecc., e rubriche varie: offerte e richieste di impiego, medici specialisti, professionisti, ecc. sempre nella quarta pagina c’era anche la Rubrica delle corrispondenze private, che si prestavano facilmente a messaggi di amanti….appuntamenti ecc…precedute da un motto convenzionale: “Ti aspetterò domani alle ore ….” , “Signora nerovestita, ammirata in Via ……… è pregata……”, ecc. Appena salito al potere, Mussolini vietò tale Rubrica e pochi giorni prima Trilussa fece pubblicare su “Il Messaggero” il sonetto “LE CORRISPONDENZE AMOROSE”. Praticamente la Quarta Pagina poteva essere il precursore dei nostri sms….o della chat….

LE CORRISPONDENZE AMOROSE

Lui se firma MUGHETTO e lei VIOLA,

je scrive sur giornale, lo so io;

ma nun parlàte, pé l’amor de Dio,

ché me dà la licenza a la spagnòla.

Se paga dù bajocchi la paròla;

un giorno che je scrisse: -- Idolo mio!

Aspetteròtti, baceròtti, addio --

Sai quanto spese? Mezza lira sola!

Lui, prima annava a casa; dar momento

ch’er boccio* sen’accorse, cominciorno

a dàje cò l’avvìsi a pagamento.

E mò er marito manco se l’immaggina

che queli dua, cò pochi sòrdi ar giorno

je métteno le corna in Quarta Paggìna.


Trilussa


* marito




permalink | inviato da danae il 3/1/2008 alle 21:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



20 dicembre 2007

è Natale...........

Un  grandioso Natale ricco di emozioni, quelle vere, che riscaldano il cuore e che fanno crescere gli uomini di buona volontà dei quali abbiamo disperatamente bisogno... E poi un augurio per......prima di tutto la salute poi  la serenità ...poi l'amore .... la pace dentro di noi e...un pizzico di fortuna.

                                         Angela

                              


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Natale auguri di pace

permalink | inviato da danae il 20/12/2007 alle 18:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa



20 novembre 2007

Al suon della moneta ..ogni rumor s'acqueta

Al suon della moneta............ogni rumor s'acqueta.......così diceva mia nonna e così dice tuttora mia suocera.....il Vaticano non ha nessun problema a "pagare" per le violenze sui bambini perpretate per secoli dai sacerdoti. Questa volta sono i bambini eschimesi...in paesini all'altro capo del mondo...in comunità ristrette e isolate che solo ora, dopo gli scandali dei pedofili americani, hanno avuto il coraggio di parlare....c'è un articolo di Repubblica che mi ha sconvolto...non so come si mette il link in modo giusto...comunque è qui





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vaticano preti pedofili orrore

permalink | inviato da danae il 20/11/2007 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa



17 novembre 2007

Genova...oggi 17.novembre 2007

Ho paura ma me la devo tenere dentro di me. Mio figlio è andato alla manifestazione di Genova..quella per manifestare contro le condanne che sono state inflitte ai manifestanti in quel giorno di sei anni fa che è rimasto impresso indelebile nella memoria. Mio figlio, il mio meraviglioso figlio che odia le guerre, che è contro le armi, che è dolce …stava a Genova insieme a tanti compagni e compagne di liceo quel giorno e ha visto cosa è successo.
Alla mia preoccupazione mi diceva..non ti preoccupare mamma..siamo in tanti, siamo per la pace, non succederà nulla. E invece…          quel giorno lunghissimo con le prime notizie della morte di Carlo Giuliani e il terrore che saliva dentro di me. E i cellulari che non prendevano. Poi finalmente sono riuscita a mettermi in contatto con lui che stava tornando a casa. Allora il mio pensiero è andato a quei ragazzi a Carlo Giuliani e al carabinieri…tutti e due con le vite spezzate. Sono stati fatti tanti errori quel giorno…i responsabili non hanno ancora pagato. Spero che oggi sia diverso..che quel giorno abbia insegnato qualcosa a tutti  e che i gruppi violenti degli ultràs non si aggiungano al corteo.  Ma ho lo stesso paura…paura del ultràs, paura dei poliziotti che in questi giorni hanno un po’ il dente avvelenato….alcuni sono ragazzi anche loro…oddio…starò tutto il giorno attaccata al televideo pag. 101


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. paura g8 pace ultrà

permalink | inviato da danae il 17/11/2007 alle 13:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa



10 novembre 2007

vizio del gioco

Mi ha telefonato una mia carissima amica…disperata e in lacrime…ha scoperto che il marito ha dilapidato il conto in banca che avevano cointestato …e la colpa non è di una nuova donna..di un figlio segreto..ma del gioco d’azzardo. Silenziosamente e senza farsi accorgere da nessuno quest’uomo ha fatto fuori i risparmi di una vita e ora, al verde, si è rivolto ai “cravattari” agli strozzini…entrando così in n giro vizioso. Aveva iniziato con il gioco del lotto, puntando via via cifre più forti, a volte vinceva..a volte no….poi il gratta e vinci in modo compulsivo..per finire sulle slot machine..insomma ha provato di tutto, persino al Casinò di San Marino dove recentemente ha perso migliaia di euro. Poi ha iniziato con i giochi on line….nella solitudine della sua casa senza più freni inibitori e senza incorrere nello sguardo giudicante della moglie che lo credeva chissà in quali faccende affaccendato.  Ed è rimasto incastrato, trascurando quelli che sono i rapporti sociali e familiari e con la costante speranza di fare prima o poi una grossa vincita…ma non è stato così. Le ho consigliato di non abbandonarlo e di farlo seguire da uno specialista perché credo che sia una malattia..una specie di dipendenza dalla quale se ne può venire fuori….rimane il fatto che non possono pagare le rate del mutuo… e che deve dare un sacco di soldi agli usurai……e che è disperata!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. disperazione vizio del gioco usurai

permalink | inviato da danae il 10/11/2007 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa



7 novembre 2007

morale del giorno




permalink | inviato da danae il 7/11/2007 alle 11:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa



1 novembre 2007

Il canto degli spiriti sull’acqua

 

Il Signore vide la grande malvagità degli uomini rivolti solo al male e pentitosi di aver creato l’uomo, decise di sterminare ogni essere vivente; ma Noé trovò grazia presso il Signore che gli ordinò di costruire un’arca e di imbarcarvi oltre alla sua famiglia anche una coppia di animali per ogni genere in modo da conservarne la razza. Dopo oltre quaranta giorni di diluvio, Noè mandò più volte in avanscoperta due uccelli per sapere se le acque si fossero ritirate: prima un corvo, poi una colomba; inviata una seconda volta, la colomba ritornò tenendo nel becco un ramoscello segno che le acque si erano prosciugate. Aspettò altri sette giorni e tornò ad inviare la colomba che non rientrò più; allora Noé aprì l’arca ed edificato un altare, riconoscente offrì olocausti al Signore.
Tema mitico assai diffuso, secondo il quale l’umanità e la terra stessa vengono distrutte da un diluvio scatenato dalla divinità offesa; e, a seguito di tale cataclisma, i superstiti danno inizio ad una umanità rinnovata

Antico Testamento Libro della Genesi 6-8

Simile all'acqua è l'anima dell'uomo.

Viene dal cielo, risale al cielo,

di nuovo scendere deve alla terra,

in perpetua vicenda.

..Ma dolce amante dell'onda è il vento;

e talvolta dal fondo flutti spumanti suscita.

O anima dell'uomo come all'acqua somigli!

O destino dell'uomo come somigli al vento."

Goethe Il canto degli spiriti sull’acqua


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. acqua rinascita

permalink | inviato da danae il 1/11/2007 alle 22:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa



22 ottobre 2007

Prima le donne e poi i bambini

 

Non riesco a comprendere certi assurdi crimini, oltre un certo limite la mia mente si rifiuta di andare e si carica di angoscia. Le violenze sui minori, su tutti coloro che vanno difesi, tutelati, rispettati, amati perché sono il nostro futuro, calpestano ogni sentimento che ogni essere umano dovrebbe avere insito nel suo DNA. La violenza sui propri figli, nipoti…fa ripiombare la nostra epoca ai tempi oscuri del medioevo o giù di lì..ai tempi del padre padrone..Quello che mi angoscia ancora di più è la consapevolezza che i crimini che vengono portati a conoscenza dei media sono solo la punta di un iceberg e che esiste una rete di abusi, violenze, maltammenti  verso gli esseri indifesi come i piccoli e le donne che è sommersa da un urlo di silenzio…..Mi ricordo che tanto tempo fa…in caso di pericolo venivano messi in salvo prima le donne e poi bambini……..


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abusi violenze infanzia negata

permalink | inviato da danae il 22/10/2007 alle 15:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa



16 ottobre 2007

chat ...che disastro

Non sto affatto bene stasera. Una mia amica carissima…praticamente amica da sempre, ha lasciato il marito dopo 30 anni di matrimonio.
L'altro lo ha conosciuto in una chat .
Dopo mesi di chiacchierate serali davanti ad una tastiera, si sono conosciuti davanti ad una tazzina di caffè ed è scoccato l’amore.. dice lei.
 Non c’è stato verso di farla ragionare..ha buttato alle ortiche un matrimonio, tre figli..vabbè grandicelli..e per un tizio che ha 6 anni meno di lei.
Una faccia da simpatico mascalzone..non lo nego abbastanza fascinoso (l’ho visto in foto)..due matrimoni falliti…
Dopo aver passato la settimana scorsa a cercare di farla rinsavire....oggi ha spifferato tutto al marito e se ne andata via di casa…stanotte ,dice lei, dorme in albergo perché vuole stare sola..a riflettere…
Non sto affatto bene stasera…
Forse non ho saputo cogliere in lei quella certa insofferenza che aveva dentro…e che covava da chissà quanto tempo e che non lasciava trapelare neanche con me che la conosco da una vita.
 Quella solitudine nel cuore che le ha fatto vedere una faro dove forse c’è solo un lumicino Non sono stata una buona amica….  non riesco a raggiungerla al cellulare e non sto affatto bene stasera.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. amore solitudine chat amicizia sofferenza

permalink | inviato da danae il 16/10/2007 alle 0:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa



8 ottobre 2007

vita da cani

Da quanto è tornato dalla sua passeggiata serale Leo  sta dietro la porta di casa e mugola che è una meraviglia. Deve aver sentito l’odore di tenera carne di cagnolina in amore e ora sta soffrendo. Gli ho detto che non può fare così tutta la notte  e che vogliamo dormire…ma non sente ragioni..ha persino rifiutato con aria affranta il suo biscottino preferito…mio marito si è messo i tappi alle orecchie e gli ha tirato una scarpa….niente da fare.

Quindi la  sensibilità non è prerogativa dell'uomo, spesso anche gli animali sanno proporcela in un dialogo muto e profondo…non tanto muto però…

Una volta si parlava di "Vita da cani" in riferimento a persone che vivevano in condizioni di disagio economico e sociale.Ora sembra quasi che i cani o la maggior parte di essi se la spassino decisamente meglio di noi.. guarda Leo…La mattina presto fa colazione e passeggiatina …poi a casa sul tappetino preferito…a  sonnecchiare… o sul terrazzo a prendere il sole…pomeriggio  passeggiata lunga con corse e giochi al parco…sera coccole …cena e aripasseggiatina…poi coccole e a nanna….mentre noi umani ci affanniamo in mezzo al traffico….. tra  colleghi che vogliono  passare sul tuo cadavere…alle prese con uno stipendio che..  ce lo dovevano dire …che è sulla soglia dell’indigenza…poi finalmente la sera si torna a casa….che goduria togliersi le scarpe e mettere quelle vecchie ciabatte…..e poi di corsa a cucinare ..lavare..stirare…ecc ecc…e azz




permalink | inviato da il 8/10/2007 alle 0:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



2 ottobre 2007

GRATTATINA

 

Uno sconosciuto (ovviamente) con una semplice grattatina ha vinto mezzo milione di euro, un miliardo delle vecchie lire perché detto così fa più effetto…Io non gioco mai..nè tento mai la fortuna perché so già in partenza di essere sfortunata al gioco….Alla classica tombolata di Natale non faccio manco un ambo o se lo faccio ….siamo sempre in due..neanche gioco al lotto perché ho in testa tre numeri da venti anni..non li ho mai giocati ma a volte controllo ….aho..fossero usciti una volta..in venti anni tutti e tre insieme…

Però quando leggo queste notizie…io una piccola grattatina la farei…con 500.000 euro..avrei risolto qualche piccolo problemuccio J


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gioco fortuna sogni

permalink | inviato da danae il 2/10/2007 alle 15:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa



24 settembre 2007

Calati juncu ca passa a china», abbassati giunco, finché passa la piena

 

I costi della politica salgono ancora, così come sale il prezzo del gas metano, del pieno di benzina e di altri beni di prima necessità…per non parlare dell’aumento del prezzo del pane… che è aumentato in maniera spropositata e non confortato da aumenti del grano tenero o duro all’origine.. Per una famiglia di 5 persone comprare pane e latte ora comporta una spesa giornaliera non indifferente. Tutto questo mi schiaccia, mi deprime e mi mette ansia per il futuro mio..dei miei figli..dei miei nipoti fino alla settima generazione…Ma cosa vogliono fare….è allora vero il detto: Calati juncu ca passa a china», abbassati giunco, finché passa la piena. Un giorno o l'altro ci rassegneremo o attendiamo con pazienza di raschiare il fondo e ..di superare la crisi della serie…tanto per usare luoghi comuni..solo chi cade si può rialzare????? ????


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. prezzi ansia futuro

permalink | inviato da danae il 24/9/2007 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa



18 settembre 2007

l'occupante se ne va a Parigi....

 

Se ne va a Parigi per un anno a studiare.. parlo dell’occupante…mio figlio così chiamato perché…tutte le stanze della casa sono le sue..nella sua ci dorme..in quella della sorella che ora non vive più con noi ci studia ..per non parlare della zona pranzo e zona soggiorno…Insomma se ne va via per un anno e..accidenti lascerà un vuoto dentro di me. Non sono una mamma chioccia ma mi mancherà tantissimo la sua presenza….le chiacchierate in cucina a televisione spenta…i discorsi sulla politica..il suo entusiasmo..i suoi ideali..e a volte il suo pessimismo per le sorti del nostro paese.

Mi mancherà l’eterno disordine della sua stanza, i calzini sotto il letto, la ruota della bicicletta appoggiata all’armadio….Avrò una casa più ordinata..ma più vuota. Cercherò di non fargli capire la mia tristezza perché so che ci tiene tanto a finire i suoi studi di architettura a Parigi anche se non sa una parola di francese……stasera sono andata a rileggermi una poesia di Gibran..che ogni tanto leggo per ricordarmi che i figli non sono nostri e che non dobbiamo tagliare loro le ali.

Sui figli

E una donna che reggeva un bambino al seno disse:
Parlaci dei Figli.
E lui disse:
I vostri figli non sono figli vostri.
Sono figli e figlie della sete che la vita ha di sé stessa.
Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
E benché vivano con voi non vi appartengono.

Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri:
Essi hanno i loro pensieri.
Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime:
Esse abitano la casa del domani, che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno.
Potete tentare di essere simili a loro, ma non farvi simili a voi:
La vita procede e non s'attarda sul passato.
Voi siete gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono scoccate in avanti.
L'Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell'infinito, e vi tende con forza affinché le sue frecce vadano rapide e lontane.
Affidatevi con gioia alla mano dell'Arciere;
Poiché come ama il volo della freccia così ama la fermezza dell'arco.

Kahlil Gibran


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. amore figli vuoto pazienza erasmus

permalink | inviato da danae il 18/9/2007 alle 23:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa



11 settembre 2007

Perchè un blog?? (catena)

 

L’amico Rossoantico mi ha incatenato e comunque è una bella catena (odio le catene)..perchè mi ha fatto fermare un attimo a riflettere sui motivi per i quali ho deciso di aprire un blog……pensandoci bene ne avrei più di cinque ma ho cercato di fare un piccolo riassunto:

I miei 5 motivi per i quali ho aperto un blog:

  1. Avevo bisogno di comunicare, di manifestare le mie opinioni, i miei scazzi, le mie considerazioni, insomma di un angolo in cui dare sfogo ad una parte di me stessa, quella parte forse che esce un po’ fuori dagli schemi e che non sono solita far vedere al mio prossimo più prossimo.
  2. Penso che il blog sia un luogo virtuale dove poter liberamente esporre le proprie opinioni, una specie di lavagna bianca da riempire giorno dopo giorno e condividere con l’altra parte del mondo.
  3. Poi la curiosità….. avevo sentito parlare di un esercito di blogger ma non avevo mai il diciamo “coraggio” tra virgolette per aprirne uno..pensavo ci volesse una scienza infusa.. come minimo di essere un mago del pc..e invece con l’aiuto di una amica conosciuta nel web…una bella sera mi ha dato una spintarella ed eccomi qua e contenta di esserci.
  4. Penso poi che mi faccia bene scrivere e leggere e condividere quello che scrivono gli altri..si entra in un’altra dimensione, si scoprono modi di vivere e di pensare diversi e si impara sempre qualcosa di nuovo.
  5. Non amo vedere la televisione anzi devo dire che mi annoia proprio…molto più stimolante farsi una passeggiatina serale per la blog sfera….

Tranquilli...non incateno nessuno.....:))


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. blog comunicazione catene

permalink | inviato da danae il 11/9/2007 alle 19:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa



24 agosto 2007

Il metodo antistronzi

 

Stamattina dopo un’accesa e a dir poco colorita discussione con la direttrice mi è capitato l’articolo di Repubblica che parla di un libro di prossima pubblicazione sul Manuale Antimobbing già chiamato in Italia, paese estroso e fantasioso, il Manuale Antistronzi. Aho mi ha fatto talmente bene leggere l’articolo che mi ha trasformato il mio venerdì nero dalle stalle alle stelle.

Il 31 agosto il saggio di Robert Sutton uscirà in Italia, pubblicato da "Elliot edizioni" nella collana Antidoti, e il nome della "serie" non sembra davvero scelto a caso. Perché la novità del "Metodo antistronzi", libro rivolto in modo orizzontale a chi nelle aziende lavora e a chi le dirige, è la dimostrazione, cifre alla mano, che la presenza di soggetti (gli stronzi) che si comportano in modo arrogante, vessatorio, e umiliano e stressano gli altri, comporta per l'azienda stessa una perdita economica secca

Le statistiche dell'Ispesl, Istituto per la prevenzione e la sicurezza, dicono che la produttività di una persona oggetto di mobbing, cala di oltre il 70%. Dunque, questa è la tesi, è davvero perdente assumere degli stronzi, o ancora peggio metterli nei posti chiave.

Robert Sutton professore di management alla Stanford Engineering School, spiega anche perché sfidando l'impopolarità, abbia deciso di definire questa categoria di persone con il termine che ognuno di noi quando li incontra gli affibbia nel proprio cuore e io lo faccio almeno due volte all’ora. "Scommetto che succede anche a voi. Ci sono tanti modi per chiamarli: prepotenti, maleducati, cafoni, bastardi, aguzzini, despoti., ma, almeno per quanto mi riguarda, stronzo è la parola che meglio di qualunque altra esprime la paura e il disprezzo che provo per questi personaggi".

Entrando nel dettaglio il primo suggerimento che Robert Sutton dà è quello di riconoscere gli stronzi. In qualunque ambiente. Compito facile, perché diversi elementi accomunano i soggetti in questione: sono arroganti, si sentono superiori agli altri, compiono tentativi reiterati di invadere i campi dei colleghi rubando idee e incarichi, umiliano i sottoposti, fingono di ignorare lo status altrui. E purtroppo tutte queste "caratteristiche" si concentrano spesso in figure di potere "intermedio", dice Sutton, capaci però di rendere un inferno i luoghi di lavoro. Perché il potere, in mano a certi tipi, "genera stronzaggine.

Ma se cosa fare allora per difendersi dagli stronzi? Le regole sono poche e facili: oltre naturalmente il tentativo di evitarli il più possibile, della serie se li conosci li eviti… fondamentale è il distacco emotivo, la consapevolezza che il lavoro non è tutto, il crearsi "sacche" esterne di soddisfazione e tranquillità. Una volta imparato a "resistere", scappate però, , fate di tutto per cambiare ufficio. Consapevoli che prima o poi quello stronzo incontrerà qualcuno che gli presenterà il conto.









permalink | inviato da danae il 24/8/2007 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa



20 agosto 2007

"il più grosso feudo delle finanze Vaticane è l'Italia

 

 

Cardinal Bertone dixit: Noi siamo con il Vangelo che dice: ‘Date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio’ e con San Paolo che invita a pagare le tasse».

E fin qui mi potrebbe stare pure bene…. Ma se si eliminassero i privilegi che lo Stato italiano dà alla Chiesa cattolica attraverso il Concordato sarebbe una cosa buona e giusta ed è il caso di dire ..sacrosanta. Ancor oggi l'organizzazione finanziaria della Chiesa è una realtà estremamente complessa e variamente articolata.Si parla di mi­gliaia di esercizi commerciali , cliniche e scuole private, alber­ghi mascherati da ostelli per la gioventù, cinema, teatri tutti esenti da ICI. A Ro­ma le proprietà (esentasse) am­montano, secondo alcune sti­me, al 22 per cento dell'intero patrimonio immobiliare, Molti inquilini che abitavano da moltissimi anni sono stati poi caritativamente sfrattati per poter fare delle case Albergo. Per non parlare dell’8 x mille che quest’anno dovrebbe essere di circa 991 milioni di euro. Una cosa che non sapevo..poi è che lo Stato del Vaticano, pur allacciandosi alle condotte dell’Acea (Azienda che gestisce l’erogazione dell’acqua)..non paga l’acqua…che noi romani invece paghiamo a caro prezzo, Non è poi facile precisare la consistenza dei patrimoni di tutti gli enti ecclesiastici e neanche il modo in cui vengono effettuati gli investimenti di capitale. Per certo si può dire che in Vaticano c'è la sede di una delle maggiori potenze finanziarie del mondo, e ciò anche in virtù della Convenzione Lateranense del '29, per effetto della quale lo stato italiano pagò alla S.Sede un miliardo di lire (in titoli, rendita 5%) e 750 milioni (dell'epoca!) in contanti....Ma di cosa stiamo parlando????  Loro cosa danno a Cesare ???




permalink | inviato da danae il 20/8/2007 alle 23:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa



30 luglio 2007

ONOREVOLI???


Sono andata a controllare il significato della parola Onorevole ed ho trovato :…degno d'onore; che gode di stima, di rispetto che fa onore, titolo dato a ciascun membro dei due rami del Parlamento (Senato e Camera dei deputati).

Sono andata quindi a ricercare il significato della parola Onore : Il  termine onore è usato ad indicare un sentimento che comprende la reputazione, l'autopercezione o l'identità morale di un individuo o di un gruppo.In generale, l'onore corrisponde al diritto di rispetto da parte degli altri come conseguenza premiale del contemporaneo dovere di rispetto degli altri. Nel concetto di rispetto sono da includersi anche regole che impongono l'obbligatorietà del sacrificio in presenza di determinate situazioni di difficoltà proprie od altrui. In termini poveri poveri l’onore è  buona reputazione acquistata con l'onestà, coi meriti, con la vita esemplare e con  il sacrificio.

Ma di chi stiamo parlando? Nel nostro parlamento non vedo nessuno che possa , nel pieno rispetto del termine, fregiarsi  del titolo di Onorevole…. E con questo me ne vado una ventina di giorni lontano ............. ………………..ho proprio bisogno di respirare una boccata d’aria pura.




permalink | inviato da danae il 30/7/2007 alle 23:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa



27 luglio 2007

Un pezzo della mia vita...in codice

Quando era adolescente..quindi un bel po’ di tempo fa …non c’erano i blog e quindi si affidavano i pensieri….gli amori…al diario. Anche io ne avevo uno, aggiornatissimo sul quale giorno per giorno scrivevo le mie emozioni…i miei pensieri….se la cotta di turno mi aveva degnato di uno sguardo ecc ecc..era ancora l’epoca  che arrossivo per un nonnulla (veramente ancora adesso accidenti). Oggi pomeriggio mentre mettevo a posto il  ripostiglio mi sono venuti in mano i miei vecchi diari. Ovvio che non ho più messo a posto nulla e sta ancora tutto sottosopra peggio di prima…. Sola a casa…mi sono seduta per terra a leggere. Quanti ricordi ..quanti volti emersi dal passato…quante risate per certe situazioni che all’epoca mi sembravano catastrofiche….quanti amori incoffessati per il compagno di scuola o per il bellissimo della porta accanto…

Poi ho iniziato a leggere l’ultimo diario….e qui…il buio totale. Doveva essere l’epoca della fine del liceo  e quando mi ero messa in testa di frequentare un corso di stenodattilogafia. La mia mania per la segretezza mi aveva indotto a scrivere tutto in stenografia. Ed ora la curiosità di sapere quello che ho scritto…quali cose da tenere così segrete mi sono successe?……Un blocco intero scritto in stenografia  (metodo Meschini questo me lo ricordo)….un pezzo della mia vita…in codice.




permalink | inviato da danae il 27/7/2007 alle 20:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa



23 luglio 2007

PREPARAZIONE H ???

Si esce solo di notte per sopravvivere al caldo, almeno qui a Roma. Ieri sera, mentre passeggiavamo in centro..chi ti incontro?  La mia compagna di banco del liceo..azz era una vita..anzi due che non la vedevo, praticamente dai tempi dell’università..lei l’ha finita e io no..vabbè ma questa è un’altra storia. Dopo i saluti baci e abbracci e..ma come abbiamo fatto a riconoscerci , quanti figli hai ecc…che lavoro fai ecc ecc.Insomma lei lavora in una grande industria cosmetica,specializzata in creme antirughe, me l’ha detto anche il nome ma io ero tutta presa a osservare il suo viso. Beh ecco svelato il mistero…non ha manco una ruga, rughettina…piegolina……Insomma dimostrava 20 anni di meno . Allora azzardo e le dico:

-    Serena, sei sempre la stessa hai un viso che sembra quello di una ventenne..la vostra crema      deve essere miracolosa..come hai detto che si chiama???

 -    macchè crema miracolosa…..lo vuoi un consiglio dalla tua vecchia compagna di banco??

- .   .certo…(azz..)

-    Beh butta tutte le creme che hai a casa e usa solo Fitostimoline e Preparazione H

-         Preparazione H….quella per le emorroidi ahahah  ma daiii mi viene da ridere…. Se lo dico a qualcuno mi diranno che ho la faccia come il c……

-         Non ridere…..contiene lievito di birra e olio di pescecane ottimo come contorno occhi e antirughe…Io è una vita che uso solo queste due creme..e ti posso assicurare  che oltre a contenere prodotti naturali…costano anche poco……Poi Fitostimoline…è germe di grano..insomma sono tutti ingredienti che fanno parte di tutte le creme antirughe.

Inutile dire che stamattina sono corsa in farmacia a comprare tutte e due le creme….ma poi una domanda mi è sorta spontanea …Mi ha preso in giro e si è fatta un bel lifting??????

-          

 

 




permalink | inviato da danae il 23/7/2007 alle 11:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa



19 luglio 2007

preghiera delle zitelle...chissà se funziona

PREGHIERA DELLE ZITELLE A SAN TORELLO DA POPPI (Arezzo) ...che sarebbe Santo Torello intercessore di fidanzamenti

 

 invoca il San Torello


...SAN TORELLO, SAN TORELLO
NON TI CHIEDO
UN MARITO PER ME...
MA TROVA UN COGNATO
A MIO FRATELLO...

 




permalink | inviato da danae il 19/7/2007 alle 10:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa



16 luglio 2007

TUTTO IN PICCOLE E COMODE RATE MENSILI

 

Metà delle famiglie italiane vive l'incubo della "terza settimana": già al venti del mese non riescono a far quadrare il magro bilancio. Cinque milioni di famiglie, due su dieci, sono povere o rischiano di diventarlo. Basta un divorzio, la perdita del lavoro o una malattia, a compromettere l'equilibrio finanziario di una fetta sempre più grande di nuclei familiari. Solo il 24% della famiglie non ha problemi economici; tutti gli altri ammettono di dover tirare la cinghia. Aumentano coloro che usufruiscono delle mense: alle porte della Caritas bussano sempre meno immigrati, sempre più italiani. 
Siamo sempre più assediati da una comunicazione martellante che spinge verso un sempre maggiore indebitamento. Basti pensare che la pubblicità delle finanziarie è aumentata del 28% negli ultimi anni ed oggi rappresenta un fenomeno sfacciato". Una volta e parlo di tanti anni fa ogni negoziante di alimentari aveva il suo libricino con la copertina nera dove annotava quanto i clienti dovevano saldare alla fine del mese..ma si trattava del cibo…bene primario e irrinunciabile. Ora ricorriamo alle finanziare o agli strozzini (che è quasi la medesima cosa) per un televisore, una vacanza, un cellulare di ultima generazione, la comunione o il matrimonio dei figli….Alla fine del mese: 100 euro per il televisore, 200 per la macchina 150 euro per la nuova camera da letto 70 euro… ecc ecc ma ..tutto in piccole e comode rate mensili e senza cambiali.




permalink | inviato da danae il 16/7/2007 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa



6 luglio 2007

PIATTO RICCO...MI CI FICCO

I cavatelli al salmone fresco e zucchine serviti ieri erano una delizia (3,60 euro). Ma anche gli gnocchi di patate al pomodoro e basilico sembra che abbiano riscosso un certo successo (3 euro). Gli onorevoli più buongustai sono passati poi a dell'ottimo pescato del giorno (4,20 euro) e infine a una ghiotta "scelta di dolci" (1,80 euro). Il tutto per 9 euro, centesimo più, centesimo meno. Peccato che quel pranzo sia costato alle casse della Camera dieci volte di più: 90 euro. (da Repubblica)

Come dire piatto ricco mi ci ficco…..e poi noi dobbiamo stringere la cinta, evitare sprechi, pagare tasse…….chissà se i nostri onorevoli si rendono conto che con 90 euro si può comprare da mangiare per una intera settimana per una famiglia di 4 persone? 

Vado al bar sotto l'ufficio a mangiarmi un misero e squallido panino......e mi voglio rovinare ....anche un bicchiere di succo di pomodoro e un caffè (mi basteranno 9 euro???)




permalink | inviato da danae il 6/7/2007 alle 12:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


sfoglia     maggio       
 


Ultime cose
Il mio profilo



canetra
che tempo farà domani
piante e fiori
beppe grillo
mietta
calimero
penelope
raqqash
giulia
eta beta
fort
enrico
chiamami aquila
mostro joe
scarpette rosse
wicky


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom