Blog: http://danae.ilcannocchiale.it

vizio del gioco

Mi ha telefonato una mia carissima amica…disperata e in lacrime…ha scoperto che il marito ha dilapidato il conto in banca che avevano cointestato …e la colpa non è di una nuova donna..di un figlio segreto..ma del gioco d’azzardo. Silenziosamente e senza farsi accorgere da nessuno quest’uomo ha fatto fuori i risparmi di una vita e ora, al verde, si è rivolto ai “cravattari” agli strozzini…entrando così in n giro vizioso. Aveva iniziato con il gioco del lotto, puntando via via cifre più forti, a volte vinceva..a volte no….poi il gratta e vinci in modo compulsivo..per finire sulle slot machine..insomma ha provato di tutto, persino al Casinò di San Marino dove recentemente ha perso migliaia di euro. Poi ha iniziato con i giochi on line….nella solitudine della sua casa senza più freni inibitori e senza incorrere nello sguardo giudicante della moglie che lo credeva chissà in quali faccende affaccendato.  Ed è rimasto incastrato, trascurando quelli che sono i rapporti sociali e familiari e con la costante speranza di fare prima o poi una grossa vincita…ma non è stato così. Le ho consigliato di non abbandonarlo e di farlo seguire da uno specialista perché credo che sia una malattia..una specie di dipendenza dalla quale se ne può venire fuori….rimane il fatto che non possono pagare le rate del mutuo… e che deve dare un sacco di soldi agli usurai……e che è disperata!

Pubblicato il 10/11/2007 alle 11.9 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web