Blog: http://danae.ilcannocchiale.it

Straniero a chi??

 Sono figli di immigrati stranieri, nati e vissuti nel nostro Paese, di ogni colore, razza, religione. Nati, cresciuti, impiegati a Roma, a Milano, Bologna, eppure considerati cittadini stranieri.

Sono i ragazzi del G2 quelli nati in Italia da genitori stranieri residenti, quelli della seconda generazione per intenderci. Spesso parlano il nostro dialetto.
 Per lavoro sono a contatto con loro e parlano il dialetto romanesco meglio di me.I ragazzi del G2 vogliono sensibilizzare l'opinione pubblica e soprattutto la classe politica sulle difficoltà di accesso alla cittadinanza italiana.
L’essere considerati stranieri nella loro patria è un'etichetta in cui non si riconoscono e che hanno deciso di contrastare con le loro canzoni.
Tredici brani, tredici giovani artisti e un cd, tremila copie, che col titolo mette subito le cose in in chairo " Straniero a chi?"
 Questo che segue è un brano “rapper” che meglio rappresenta quello che hanno dentro e che mi ha colpito molto anche perchè la loro storia, le loro speranze, le loro difficoltà  fanno  parte del mio lavoro quotidiano.

"Solo prospettive,

non importa chi le scrive,

non importa chi decide,

non importa chi le vive.

Non importa se pensate che io sia un immigrato,

dopo tutto lo è mio padre

tanto sai ci sò abituato,

parlo pure col dialetto.

Sono nato in questo Stato,

anche io ho studiato,

conosco la cultura,

questa lingua ed ho ragione

se vi chiedo dei diritti ma nessuna distinzione."

Pubblicato il 31/3/2008 alle 15.6 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web