Blog: http://danae.ilcannocchiale.it

Trilussa

La previdenza

 

Un Gatto s'incontrò con un amico:

- Come va? - Se campicchia... - E indove stai? -

Dice: - Lavoro in quer palazzo antico.

Uh! li sorci ch'acchiappo! Nun te dico!

Nun finischeno mai!

Che stragge! Che macello!

Fa piacere a vedello!

Però, ne la soffitta der palazzo,

c'è la moje d'un sorcio co' la fija,

e quelle, poveracce, nu' l'ammazzo:

prima per un riguardo a la famija

eppoi perché me fanno

trecento sorci l'anno...

In certe circostanze è necessario

                                                    un po' de sentimento umanitario.

Pubblicato il 10/5/2010 alle 0.9 nella rubrica poesie.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web